Norme e regole di comportamento

Condizioni di accesso
La Biblioteca è aperta a:
Utenti interni: professori e studenti della Facoltà
Utenti esterni: professori e studenti di altre Università (ecclesiastiche e statali) ed eventuali altri studiosi e ricercatori.
Entrambi i tipi di utenti possono frequentare liberamente la Biblioteca, rispettandone il regolamento. È previsto il rilascio di una tessera solo per usufruire del prestito.
Norme di accesso alla Biblioteca
Prima di entrare in Biblioteca gli utenti sono tenuti a:
– depositare borse e cartelle negli appositi armadietti chiusi a chiave posti all’ingresso;
– custodire le chiavi di tali armadietti e lasciarle reinserite nelle serrature al momento dell’uscita dalla Biblioteca e, comunque, entro l’orario di chiusura di quest’ultima. La Biblioteca non è responsabile degli oggetti o beni personali introdotti dagli utenti nei locali o depositati negli armadietti. Qualora non vi sia disponibilità di armadietti, i bibliotecari non sono tenuti a custodire oggetti o beni personali degli utenti;
– presentare la tessera personale all’atto della richiesta di prestito esterno;
– consentire che i bibliotecari, qualora lo ritengano opportuno, verifichino l’eventuale possesso di materiale bibliografico o documentale della Biblioteca;
– compilare in modo leggibile le schede per la richiesta dei libri in consultazione interna.
Regole di comportamento
L’ammissione ai locali della Biblioteca è subordinata al rispetto delle regole di convivenza imposte dalla frequenza di un luogo di studio e di ricerca.
Pertanto è vietato:
– parlare e studiare ad alta voce, recare disturbo in qualsiasi modo agli altri utenti;
– utilizzare apparecchi rumorosi (radio, telefoni cellulari);
– fumare, introdurre cibi o bevande;
– danneggiare il patrimonio della Biblioteca;
– asportare pagine di libri e/o riviste, piegare gli angoli delle pagine, scrivere o fare segni, anche a matita, su libri e documenti della Biblioteca;
– portar fuori dalla Biblioteca libri e riviste escluse dal prestito o senza firmare la richiesta di prestito;
– trattenere oltre il necessario i dizionari e le opere di larga consultazione accessibili nella sala lettura;
– ricollocare libri e riviste presi dagli scaffali della Sala di Lettura
– danneggiare gli apparecchi per le riproduzioni  o servirsene in modo da recare disturbo o danno agli altri utenti;
– utilizzare gli strumenti informatici per fini diversi dalle ricerche bibliografiche e dalle operazioni correlate con la Facoltà ed è fatto divieto di manomettere, a qualsiasi titolo, l’assetto del software e le apparecchiature hardware messe a disposizione;
– è consentito l’uso di computer portatili nel rispetto delle regole di comportamento generale e avvertendo il personale della Biblioteca;
– occupare le postazioni del catalogo senza necessità;
– utilizzare locali, macchinari e risorse di vario genere della Biblioteca al di fuori dei fini istituzionali che quest’ultima si prefigge;
– alterare la segnaletica affissa nei locali indicante l’ubicazione del materiale; mutare la disposizione e l’ubicazione dei tavoli e delle attrezzature; introdursi nei locali magazzino; introdursi senza autorizzazione nei locali in cui hanno sede gli uffici del Personale e utilizzare apparecchiature e materiale di cui si serve il Personale per l’espletamento delle sue funzioni;
– richiedere ai bibliotecari interventi che oltrepassano le loro funzioni, quali fotocopiare libri e riviste, compilare bibliografie o ricercare informazioni in modo approfondito;
– tenere un atteggiamento, personale e di gruppo, non consono al decoro dell’istituzione.
Gli utenti sono pregati di essere discreti nel portamento e decorosi nell’abbigliamento.